Questa è la fase forse più importante per la realizzazione del nostro presepe in quanto iniziamo a dare dei punti fermi a quanto vogliamo costruire.

Dopo aver scelto che tipo di presepe si voglia realizzare, se una scena aperta oppure un diorama, se popolare oppure storico, iniziamo a disegnare dei bozzetti a mano libera nei quali visualizzeremo alcuni scorci del nostro presepe come ad esempio case, archi, botteghe, vie, pozzi piuttosto che fontanelle, insomma tutto ciò che ci piacerebbe avere all’interno della nostra scena.

BOZZETTO

BOZZETTO

 

foto 4

BOZZETTO

 

 

 

 

 

 

 

 

BOZZETTO

BOZZETTO

BOZZETTO

BOZZETTO

 

Realizzati i bozzetti, che non devono essere assolutamente precisi o per forza ben disegnati anche nei particolari, li andiamo a posizionare idealmente nel nostro piano di lavoro che avrà dimensioni da noi precedentemente scelte (ad esempio una scena aperta in stile popolare del tardo medioevo avente misure di cm. 80×80).

Oltre alla fantasia, molto importante per la riuscita del nostro lavoro, possiamo trovare spunti che ci aiutino a decidere ad esempio che tipo di casa realizzare, nella vita quotidiana, andando a visitare piccoli paesi di montagna, oppure con quadri e stampe dell’epoca, insomma tutto quello che ci circonda può essere fonte di ispirazione.

 

foto 7

foto 8

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

IMPIANTO ELETTRICO

IMPIANTO ELETTRICO

 

Deciso a grandi linee la predisposizione andremo a realizzare una pianta del presepe nella quale disegneremo una bozza di quello che sarà l’impianto elettrico e, se abbiamo deciso di inserire una fontanella, anche dell’impianto idrico.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

A questo punto disegneremo nuovamente i nostri bozzetti, ma questa volta in scala, come pure in scala andremo a disegnare la pianta.

 

foto 10

foto 11